HomeFitnessYoga Synergy, per approcciare le asana in modo soggettivo

Yoga Synergy, per approcciare le asana in modo soggettivo

Nuovi Stili

Sanihelp.it – Gli stili di yoga continuano ad evolversi, e ad ogni stile corrisponde un tipo di praticante.

Questo è vero anche per lo Yoga Synergy, un nuovo metodo che è stato messo a punto da Simon Borg Oliver, che sta per arrivare anche in Italia con uno dei suoi seminari.

Borg Oliver è australiano, ed ha messo a punto questo stile dopo più di trent’anni di pratica, non solo sul tappetino, ma anche nel suo studio di fisioterapia.

Elemento fondante della pratica di Yoga Synergy è la soggettività delle posizioni.

Infatti, ognuno di noi è diverso, e non è detto che alcune asana siano adatte a tutti. Per questo nello Yoga Synergy vengono proposte numerose varianti, capaci di far approcciare anche chi abbia maggiori difficoltà allo yoga.

Un altro punto essenziale di questo stile di yoga si trova nella colonna vertebrale. Vengono, infatti, eseguite moltissime posizioni che cercano di mobilizzare la schiena, pur senza traumi e senza forzature.

Il tutto andando ad agire, soprattutto con la respirazione, sulla produzione di calore interno. Il calore, infatti, dà la possibilità non solo di mantenere il corpo attivo, ma anche di ridurre la percentuale di infortuni.

Infine, lo Yoga Synergy non tralascia, ovviamente, il resto del corpo. Proprio per il suo background da fisioterapista, Borg Oliver si concentra sulle articolazioni, come le spalle, le ginocchia e il bacino, in modo da offrire ai suoi allievi una pratica davvero completa e, al tempo stesso, dolce e non traumatica.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...