HomeFitnessPilates e adolescenti, un connubio possibile

Pilates e adolescenti, un connubio possibile

Pratica per tutti

Sanihelp.it – Il Pilates è spesso visto come una disciplina dedicata agli adulti che vogliano tonificarsi e che abbiano l'intezione di combattere il mal di schiena. Tuttavia, questa ginnastica sarà molto utile anche per tutti coloro che non abbiano ancora raggiunto l'età adulta, cioè gli adolescenti, soggetti spesso a modifiche nel corpo e a livello ormonale.

Il Pilates potrà essere praticato a partire dai 12 anni: prima, infatti, la spina dorsale è ancora in fase di formazione e bisognerebbe evitare sforzi muscolari che vadano a comprimerla o a estenderla eccessivamente.

Dall'età minima sarà, però, possibile avvicinarsi a questa disciplina, magari in classi appositamente studiate per gli adolescenti.

I ragazzi potranno trovare giovamento nel praticare il Pilates, innanzitutto, a livello fisico, in quanto tale disciplina li aiuterà ad accettare i cambiamenti che il corpo subisce inevitabilmente nel passaggio verso l'età adulta. Essere più forti e flessibili li aiuterà anche a sopportare meglio le ore di studio e anche gli allenamenti che potranno riguardare altri sport.

A livello emozionale, il Pilates è davvero utilissimo per gli adolescenti, in quanto insegna a non reprimere le emozioni e, allo stesso tempo, a rimanere concentrati nel momento in cui ciò si renda necessario.

Infine, sarà un tipo di pratica che li avvicinerà ad un mondo diverso, nel quale prendersi cura di se stessi e incontrare persone nuove in un ambiente sicuro, rilassato, e, allo stesso tempo, stimolante, diverso da quello delle classiche palestre.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...