HomeFitnessBhekasana, la posizione della Rana

Bhekasana, la posizione della Rana

Focus sulle Asana

Sanihelp.it – Si chiama Bhekasana e si traduce come Posizione della Rana.

Questa posizione, che consente di aprire molto la parte anteriore, non è adatta a tutti e richiede una certa preparazione, soprattutto per la schiena.

Ecco, quindi, come eseguirla e quali sono i suoi benefici concreti.

Come eseguire Bhekasana

Per iniziare l'esecuzione della posizione ci si porterà con l'addome a terra e le gambe distese. Inspirando si solleveranno le spalle e le gambe, dal ginocchio in giù. Piano piano si afferreranno i piedi con le mani e si porteranno i talloni verso i glutei, allungando le cosce.

Si rimarrà in posizione per cinque respiri, prima di rilassarsi con la testa al tappetino.

Per eseguire la posizione è necessario un previo riscaldamento, soprattutto per scongiurare gli infortuni alla schiena.

Chi non riuscisse ancora ad eseguire la posizione completa potrà iniziare da Ardha Bhekasana, la posizione parziale, nella quale si porta un solo tallone per volta verso il gluteo.

I benefici della posizione

I benefici che si legano alla pratica di Bhekasana sono molteplici.

Per il corpo sicuramente si noteranno benefici legati all'apertura della parte anteriore, con un allungamento dei muscoli del tronco e delle cosce.

Si apriranno le spalle e si andrà ad elasticizzare la schiena, così come le ginocchia.

A livello mentale ed energetico, questa posizione riattiva la mente e aumenta le energie.

Le controindicazioni

La posizione non dovrebbe essere eseguita, per ovvi motivi, dalle donne in gravidanza.

Al tempo stesso, è controindicata a chi abbia gravi problemi alle ginocchia e alla schiena.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...