HomeFitnessSirshasana, la posizione della testa

Sirshasana, la posizione della testa

Sport e fitness

Sanihelp.it – Poichè inverte i normali effetti della gravità, la posizione Sirshasana migliora la circolazione, rinvigorisce la colonna vertebrale, ma anche il sistema nervoso e il cervello, migliora la memoria e sviluppa la capacità di concentrazione, favorisce la respirazione.
L’ aumento del flusso sanguigno verso la testa stimola l’ipofisi, ghiandola posta sotto la base dell’encefalo che produce importanti ormoni, migliorando il funzionamento del sistema endocrino e consentendo il rilascio di endorfine e di serotonina, che donano vitalità e buon umore.
All’apparenza è una posizione complessa, ma in realtà non richiede troppi sforzi. 
È necessario però possedere sufficiente forza nelle braccia, nelle spalle e nel collo.
Come si esegue Sirshasana:
Piegarsi in avanti, poggiare gli avambracci a terra, alla larghezza delle spalle. Intrecciare le mani, mettere la testa tra le mani  facendo in modo che esse avvolgano la nuca.
Sollevare il bacino stendendo le gambe e avvicinare il più possibile i piedi alla testa, portando la colonna in posizione verticale. 
Camminare in avanti con i piedi fino a che la colonna non si troverà in posizione verticale.  Rimanere in questa posizione per qualche istante, cercando di tenere il collo libero allontanando le spalle dalla testa e dal collo. 
Ora si può salire piegando le ginocchia e stendendole verso l’alto, sollevando una gamba per volta o tutte e due insieme. Restare in posizione per qualche minuto, respirando regolarmente. In questo  modo si avvertiranno tutti i benefici di Sirshasana.
Questa posizione non è adatta alle donne in gravidanza, a chi è in sovrappeso e a chi soffre di ipertensione.
 

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...