Advertisement
HomeFitnessPilates al Muro, vantaggi e miti dello stile

Pilates al Muro, vantaggi e miti dello stile

Nuove proposte

Sanihelp.it – Almeno una volta tutti gli appassionati di fitness avranno visto la pubblicità del così detto Pilates Al Muro.


Un allenamento che vede l'utilizzo di una parete per l'esecuzione della maggior parte degli esercizi, e che promette, a quanto pare, risultati straordinari.

Tuttavia, bisogna fare le dovute precisazioni in merito all'efficacia e alle possibilità di questo tipo di allenamento.

Innanzitutto, quali possono essere i vantaggi legati al Pilates al Muro?

Questo allenamento consentirà di intensificare alcuni movimenti, sia in posizione distesa sia in piedi. Potrà anche aiutare chi si alleni a casa a supplire alla mancanza di alcuni attrezzi.

Al tempo stesso, anche questo tipo di allenamento non può promettere miracoli. Si tratta, infatti, dei medesimi esercizi previsti dal normale Pilates, che è una ginnastica non ad alto dispendio calorico.

La differenza tra il successo e l'insuccesso anche nel Pilates al Muro è data sicuramente dalla costanza.

Praticarlo una sola volta alla settimana non sarà sufficiente, ma le sessioni dovranno essere almeno due da 40 minuti ciascuna.

Inoltre, il consiglio è sempre quello di iniziare questo tipo di pratica insieme ad un insegnante per evitare gli errori più comuni e per prevenire gli infortuni.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...