HomeSalute BenessereSaluteDemenza senile: le cause e la cura sintomatica

Demenza senile: le cause e la cura sintomatica

Sanihelp.it – Una delle patologie che colpisce più frequentemente gli anziani oggi è la demenza senile, una malattia neurodegenerativa dell'encefalo che determina una riduzione graduale e purtroppo irreversibile delle facoltà cognitive. Si mostra in varie tipologie: dall’ormai noto morbo di Alzheimer alla demenza vascolare fino alla demenza a corpi di Lewy.


Le cause sono, purtroppo, ancora poco conosciute e i sintomi molto vari. Non sempre si riconoscono al primo colpo in quanto in una fase iniziale si mostrano in modo occasionale interessando la personalità, la memoria e il linguaggio, fino a esplodere manifestando un peggioramento con un declino evidente delle facoltà cognitive.

Al momento la demenza senile resta una condizione che non ha cura ma a supporto dei pazienti viene attuata una cura sintomatica che comprende diversi trattamenti, tra cui gli alimenti a fini medici speciali, prodotti che costituiscono un’alternativa a un integratore per il trattamento nutrizionale del declino cognitivo e vari tipi di terapie.

Perché si sviluppa la patologia

Nonostante la ricerca abbia fatto dei passi da gigante, ad oggi, le cause precise che scatenano l’insorgere della demenza senile sono ancora poco chiare. La struttura dell’encefalo umano, la zona del nostro corpo che la patologia attacca, è molto complessa e questo rende difficile analizzare con precisione quello che accade nella fase di malattia e dunque individuare le cause che vi sono alla base. 

Al momento, esiste un solo dato certo su quelli che sono i fattori scatenanti. Gli studi concordano sul fatto che la demenza senile sia l’esito di due processi distinti che si osservano in modo ricorrente in età avanzata: da un lato la morte delle cellule nervose cerebrali e il danneggiamento della loro capacità di comunicazione.

Come rallentare il declino cognitivo

Ad oggi per via di questo scenario incerto, non c’è una cura o un trattamento specifico che consente di fermare e ridurre la regressione neurologica in atto. Quello che si può fare, con i mezzi a disposizione, è solo quello di curare la demenza senile solo sotto il profilo dei sintomi, alleviando quindi le conseguenze pratiche della malattia che si riscontrano nella vita di tutti i giorni.

La cura sintomatica fa riferimento a degli esercizi di fisioterapia, alla terapia occupazionale, comportamentale, del linguaggio e della stimolazione cognitiva. Molto importante è anche la dieta e lo stile di vita che il paziente conduce. Si associano, poi, anche l’uso di alcuni farmaci e di prodotti alternativi agli integratori che vengono definiti alimenti ai fini medici speciali. Si tratta di soluzioni alimentari che non sono destinati a tutti ma solo ai pazienti. Questo significa che devono essere utilizzati sotto controllo medico in specifici casi con presenza di malattie o patologie certificate negli adulti.

Nel caso della demenza senile si procede con un trattamento nutrizionale dedicato al declino cognitivo che agisce direttamente a livello cerebrale; un prezioso aiuto nel miglioramento delle prestazioni di memoria verbale e globale nei pazienti affetti da Alzheimer e in quelli con declino cognitivo per il progresso di performance funzionali e memoria episodica.

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...