HomeSalute BenessereVip e salutePierfrancesco Favino per la salute del cuore

Pierfrancesco Favino per la salute del cuore

Prevenzione

Sanihelp.it – «Il tuo cuore ti parla, sempre, in ogni attimo della tua vita. Ti trasmette quando è emozionato, quando è felice, quando ama, quando è in attesa, quando ha paura, quando è addolorato, quando è triste. Soprattutto il tuo cuore c'è, da tutta la tua vita. Da quando nasci batte sempre nel tuo petto; cambia velocità, ritmo, intensità, ma si fa sempre sentire. Il tuo cuore va protetto, va preservato». Così parla Piefrancesco Favino nel video diffuso in occasione della Terza Giornata Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare celebrata lo scorso 12 maggio.


L’attore è stato infatti scelto dalla Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare (SIPREC) come testimonial della Giornata che punta ad accrescere la consapevolezza dell’incidenza delle malattie cardiovascolari nelle vite dei singoli e nell’intera comunità e, soprattutto, a sensibilizzare tutti sull’importanza degli interventi di prevenzione basati sia sugli stili di vita, sia sulla gestione terapeutica delle cronicità e degli eventi acuti.

Le malattie cardiovascolari continuano a rappresentare la prima causa di morte nel mondo e in Italia sono responsabili del 35% di tutti i decessi, e la prima causa di ricovero ospedaliero, confermandosi insieme ai tumori, tra le principali cause di invalidità. La prevenzione rappresenta un elemento imprescindibile nelle politiche di contrasto alla diffusione delle malattie cardiovascolari, se consideriamo che, dai dati dell’ultimo rilevamento dell’Istituto Superiore di Sanità, il 98% degli italiani è esposto ad almeno un fattore di rischio cardiovascolare, mentre il 41% ne presenta almeno tre.

Fumo, sedentarietà e scorretta alimentazione sono fattori di rischio importanti, per questo motivo, è necessario promuovere stili di vita sani, che possano modificarli. Non sempre, però, le corrette abitudini sono sufficienti a scongiurare l’insorgere delle malattie cardiovascolari. Esistono, infatti, fattori di predisposizione genetica o condizioni molto diffuse come diabete, ipertensione ed ipercolesterolemia che possono favorirle e richiedere specifici interventi terapeutici anche in prevenzione primaria. Per questo motivo, diventa necessario promuovere iniziative di screening e consulenza nell’individuazione del rischio cardiovascolare dei singoli individui e nell’adozione di conseguenti interventi preventivi.

In particolare, sono undici i punti che secondo la Siprec possono incidere fortemente sullo sviluppo e sulla progressione delle malattie cardiovascolari:

-un’alimentazione corretta;

-la promozione dell’attività fisica;

-la lotta al tabagismo;

-il controllo della pressione arteriosa;

-il controllo delle dislipidemie (ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia);

-il controllo del sovrappeso e dell’obesità;

-il controllo del diabete e della condizione pre-diabetica;

-l’implementazione dell’aderenza dei cittadini alle prescrizioni di stili di vita e terapeutiche;

-l’impiego delle vaccinazioni come strumento di prevenzione cardiovascolare;

-la declinazione di tutti gli interventi in relazione all’età nell’arco di tutta la vita ed in relazione alla specificità di genere;

-la lotta all’inquinamento ambientale che impatta sul nostro cuore e sulle nostre arterie.

Per approfondire le strategie che si possono mettere in atto quotidianamente per la propria salute cardiovascolare, non resta che seguire l’invito con cui Favino chiude il videomessaggio: «Visita il sito siprec.it e scopri come prenderti cura del tuo cuore. Te lo dico da cuore a cuore».

FonteSiprec

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...