Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Frutta e cereali i veri salva cuore

di
Pubblicato il: 05-03-2004

Una dieta ricca di fibre è il miglior metodo per tenere lontani i disturbi cardiaci. Ma non tutte le fibre sono uguali... ecco quali scegliere e perchè

Sanihelp.it - Molte ricerche hanno dimostrato la proprietà protettiva delle fibre contro le cardiopatie ma nessuna ha chiarito se fibre diverse svolgono una diversa azione e se le fibre possono prevenire le malattie cardiache allo stesso modo negli uomini e nelle donne.

Di questo si è occupato un gruppo di ricercatori della Harvard School of Public Health di Boston guidati dal Dottor Mark Pereira. La ricerca ha preso in esame i risultati di dieci studi condotti negli Stati Uniti e in Europa e incentrati sul rapporto tra consumo di fibre alimentari e malattie cardiache su un campione di oltre 330.000 uomini e donne.

È risultato che dall’incremento quotidiano di dieci grammi nella quantità totale di fibre, il rischio di sviluppare una malattia cardiaca si riduce del 14%, in un arco di tempo tra sei e dieci anni. Lo stesso incremento nel consumo di fibre è associato a una diminuzione del 27% delle morti per cardiopatie o malattie ad esse collegate.

In particolare, secondo i ricercatori, soltanto la fibra alimentare derivante da cereali e frutta – e non dalle verdure – sembra ridurre il rischio di cardiopatia.

Commentando i dati Pereira ha affermato che le possibili spiegazioni dell’azione benefica delle fibre nella prevenzione delle cardiopatie sono molteplici. Per esempio le ricerche hanno dimostrato che la fibra può proteggere il cuore perché abbassa i livelli del cosiddetto colesterolo cattivo riducendo il rischio di trombi e contribuendo a diminuire la pressione sanguigna.

Pereira ha sottolineato che anche se la fibra delle verdure generalmente non ha un effetto protettivo sul cuore, la fibra di alcune verdure può comunque ridurre il rischio di insorgenza di alcune malattie. In particolare, se al consumo di vegetali contenenti amido, come mais o patate si preferisce quello di verdure in foglia, fresche o congelate e non troppo cotte, ne possono derivare alcuni effetti benefici per il cuore.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti