Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Bambini: sono anche gli spot a farli ingrassare?

di
Pubblicato il: 19-06-2013
Sanihelp.it - A finire nel mirino dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sono le pubblicità dei prodotti alimentari; quelle che propongono cibi ricchi di grassi saturi, zuccheri e sale avrebbero un effetto dannoso sulla salute dei bambini, soprattutto di quelli in sovrappeso. L’Oms nell'ultimo rapporto sull'obesità infantile invita i Governi a un controllo più severo sulle campagne pubblicitarie dei cosiddetti cibi spazzatura.

Secondo l’Oms la promozione di questi alimenti è stata riconosciuta come uno dei fattori di rischio per l'obesità infantile e altre malattie croniche legate alla dieta. La pubblicità non viene proposta solo attraverso la tv, ma sfrutta anche i nuovi media, come sociali network e applicazioni per i cellulari. La maggior parte dei cibi reclamizzati contiene alti livelli di grassi, zuccheri o sale: bibite  e cereali zuccherati, biscotti, snack, dolciumi, piatti pronti e prodotti di fast food.

Secondo alcuni studi, i bambini imparano a riconoscere i marchi fin dalla prima infanzia e coloro che ne riconoscono diversi entro i quattro anni sono più inclini a ingrassare. I bambini già sovrappeso inoltre aumenterebbero il consumo dei cibi pubblicizzati.
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ansa

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti