Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Crohn, colite e rischio cardiovascolare

di
Pubblicato il: 15-10-2013
Sanihelp.it - Le malattie croniche intestinali come il morbo di Crohn o la colite ulcerosa sono malattie sempre più diffuse: si stima che solo in America queste patologie colpiscano un milione e mezzo di persone.

In occasione del meeting annuale dell’American College of Gastroenterology ricercatori della Mayo Clinic di Rochester hanno presentato un lavoro di ricerca che evidenzia come le malattie infiammatorie croniche intestinali aumentino il rischio cardiovascolare.
Gli autori dello studio hanno analizzato i dati relativi a circa 150000 pazienti scoprendo che avere malattie croniche intestinali espone questi pazienti a un rischio cardiovascolare maggiorato dal 10 al 25%; le più esposte ad un maggior rischio di infarto e ictus si sono rivelate  le donne.

I pazienti affetti da queste patologie intestinali, quindi, devono essere strettamente seguiti anche per il rischio cardiovascolare, quindi devono curare molto attentamente la loro dieta, non devono fumare e devono svolgere in maniera regolare l’attività sportiva. 
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti