Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Donna

Possibile legame tra endometriosi e attività sessuale

di
Pubblicato il: 05-05-2015

L'esposizione dell'endometrio al liquido seminale può contribuire a peggiorare un'eventuale endometriosi. A sostenerlo uno studio australiano.

Possibile legame tra endometriosi e attività sessuale © Thinstock

Sanihelp.it -Dolori fortissimi al basso ventre, soprattutto durante il ciclo, il sesso che diventa una tortura e non più un piacere, il rischio di non poter mettere al mondo un figlio. Colpa dell’endometriosi, che colpisce una donna in età fertile su 10, e consiste nella crescita di tessuto del tutto simile all’endometrio, il naturale rivestimento interno dell’utero, al di fuori della cavità uterina.

È una malattia molto studiata, per cercare di stabilire con esattezza cause e fattori in grado di peggiorarla. Sul primo fronte sono sempre di più gli studi che confermano come la malattia sia congenita, e compaia quindi già nello stadio embrionale, probabilmente in seguito all’esposizione del feto a inquinanti chimici.  

Un nuovo studio, condotto dal Robinson Research Institute dell'Università di Adelaide (Australia), avrebbe invece approfondito la conoscenza sui fattori in grado di peggiorarla, scoprendo un legame tra lo sviluppo della malattia e l’attività sessuale. « Grazie a studi di laboratorio abbiamo messo in evidenza che il liquido seminale (una componente importante dello sperma) migliora la sopravvivenza e la crescita delle lesioni da endometriosi» ha dichiarato Jonathan McGuane, autore dello studio pubblicato sull’American Journal of Pathology. «Il dato che emerge dal nostro studio è importante e ci fa ipotizzare che l'esposizione dell'endometrio al liquido seminale possa contribuire alla progressione della malattia».

Ma la possibile relazione tra endometriosi e attività sessuale andrà analizzata ulteriormente: « La prossima fase della ricerca sarà approfondire cosa accade quando ciò avviene nelle donne con e senza endometriosi» concludono gli studiosi «E dobbiamo applicare questi risultati di laboratorio alla vita reale e capire se modifiche nell'attività sessuale possano ridurre la gravità della malattia».


 

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Adnkronos

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:
Promozioni:

Commenti