Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La beauty routine step by step

Piedi in mostra: la remise en forme

di
Pubblicato il: 06-06-2017

Pediluvio, esfoliazione e massaggio: in tre semplici passaggi, la pelle dei piedi si illumina e si rigenera. E per le unghie...

Piedi in mostra: la remise en forme © Thinkstock

Sanihelp.it - Dimenticati, trascurati, maltrattati. Eppure così importanti quando si cominciano a scoprire le gambe e si tirano fuori dall’armadio sandali e ciabattine. Ai primi caldi, i piedi meritano un accurato programma di remise en forme, per cancellare stanchezza, gonfiori e ruvidità, eredità dell’inverno, e preparare le unghie a essere decorate e colorate come preziosi gioielli.

«La pedicure deve essere articolata in 3 passi – spiega il professor Antonino Di Pietro, dermatologo a Milano e direttore dell’Istituto Dermoclinico Vita Cutis - Il pediluvio, da ripetere almeno due volte a settimana. I piedi vanno immersi per un quarto d’ora in acqua tiepida e un cucchiaino di bicarbonato, dalle proprietà disinfettanti, antibatteriche e antimicrobiche.

Poi devono essere asciugati con cura, con attenzione alla zona tra le dita, che tende a restare umida e divenire l’habitat ideale per microbi e batteri. Secondo: il passaggio della pietra pomice, insistendo sulle aree più dure. Riduce calli e duroni, migliora la microcircolazione, mantiene la pelle morbida.

In alternativa, si possono utilizzare i device elettronici con testine rotanti, che velocizzano i tempi e danno risultati subito visibili. Infine è utile applicare creme a base di sostanze idratanti, come ceramidi e delta lattone, praticando un delicato massaggio, benefico per la circolazione».

Il trattamento d’urto: le maschere esfolianti monouso. Si infilano come un calzino, si lasciano in posa e si tolgono. L’azione è concentrata sulla parte inferiore del piede per eliminare le ruvidità solo nelle aree in cui la pelle è spessa e dura, evitando le zone più sensibili. Per un miglioramento visibile è sufficiente una sola ora di applicazione (si può ripetere ogni tre mesi).

Ora concentratevi sulle unghie: le cuticole, le pellicine che rivestono i margini, non vanno tagliate, ma spinte all’indietro con l’apposito strumento. Tagliate le unghie ad angolo retto, senza smussare gli angoli. Se non sono molto lunghe, limatele con una limetta di cartone. Applicate un gel o una crema emolliente sulla superficie dell’unghia e nell’area circostante, massaggiando per qualche minuto.

Uno scrub rinforzante e levigante si può preparare con una manciata di noci sgusciate, un cucchiaio di olio di ricino, un cucchiaino di miele e un cucchiaio di olio d’avocado spremuto a freddo. L’olio di ricino e avocado rendono le unghie più flessibili e forti. Le noci sono ricche di Omega-3 e contribuiscono a rimuovere le cellule morte superficiali, permettendo all’unghia di assorbire più umidità e nutrienti. Il miele, nutriente e ammorbidente, ha proprietà antibatteriche e antisettiche. Miscelate gli ingredienti e massaggiate mani e unghie, poi sciacquate. Da ripetere una o due volte alla settimana (ricetta tratta da Total beauty, edito da Sperling&Kupfer). 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti