Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Donne

Il sesso settimanale allontana la menopausa precoce

di
Pubblicato il: 21-01-2020

Secondo un recente studio le donne con una attività sessuale settimanale hanno meno probabilità di entrare in menopausa prima di chi fa sesso meno spesso.


Il sesso settimanale allontana la menopausa precoce © iStock

Sanihelp.it - Si osserva spesso che le donne sposate vanno naturalmente in menopausa più tardi delle donne non sposate, ma il motivo per cui accada non è noto. Secondo gli scienziati due ipotesi potrebbero spiegare questa situazione: l’influenza dei feromoni maschili, legata alla convivenza con partner maschili, o la frequenza dell’attività sessuale, che si presume essere più alta nelle donne sposate.

Megan Arnot dell’University College di Londra e Ruth Mace della Lanzhou University in Cina hanno quindi deciso di provare a verificare queste due ipotesi analizzando i dati dello SWAN, ovvero Study of Women’s Health Across the Nation, uno studio epidemiologico sulla salute delle donne statunitensi che dal 1996 raccoglie dati di vario tipo relativi a 2936 donne.

I risultati del loro studio, pubblicato sulla rivista Royal Society Open Science, mostrano, da un lato, che non vi sarebbe nessuna correlazione fra l’età della menopausa e la coabitazione con uno o più uomini e, di conseguenza, con l’esposizione ai feromoni maschili. D’altro conto, invece, evidenziano come la frequenza dell’attività sessuale abbia una influenza sull’età della menopausa: le donne che hanno riferito di fare sesso almeno una volta a settimana (non solo rapporti completi) avevano il 28% di probabilità in meno di andare in menopausa precoce rispetto a quelle che lo praticavano meno frequentemente.

Come si spiega il ruolo della frequenza del sesso sull’età della menopausa? «Ipotizziamo che questa relazione sia il risultato di un compromesso adattivo relativo alla probabilità della gravidanza quando ci si avvicina alla menopausa» spiegano nelle conclusioni le ricercatrici. In pratica e semplificando, se all’approssimarsi della menopausa si fa poco o per nulla sesso, una gravidanza diventa improbabile e quindi il corpo potrebbe essere indotto a non investire più energia nell’ovulazione. Viceversa, un’elevata attività sessuale mantiene alte le possibilità di una gravidanza, per cui il corpo può essere indotto a prolungare l’attività ovulatoria.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Royal Society Open Science

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?