Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Quando il sesso non va.

di
Pubblicato il: 21-02-2007

Le disfunzioni sessuali peggiorano la qualità della vita e la relazione di coppia. Quali sono le loro cause e come fare per risolverle?

Sanihelp.it - I disturbi sessuali caratterizzano una o più fasi del ciclo sessuale: il desiderio, la capacità di eccitarsi, il mantenimento dell'eccitazione, l'orgasmo ecc. In ognuno di questi momenti possono intervenire uno o più fattori di natura psicologica o organica

Il risultato finale però è sempre lo stesso: l’esperienza del rapporto risulta insoddisfacente non solo per uno ma a volte per entrambi i partner.

Ci possono essere disfunzioni sessuali primarie, che esistono cioè dalla nascita o secondarie. Queste ultime si possono dividere in situazionali, quando si verifica in determinate situazioni, o per esempio solo con alcuni partner, o assolute quando si verificano sempre.

Molto spesso la natura psicologica e quella organica del disturbo sono presenti contemporaneamente. Per esempio nella mancanza di desiderio in post-menopausa ci sono fattori psicologici ma soprattutto biologici. Anche nel deficit erettile si possono rintracciare una serie concause di diversa natura

In alcuni casi, invece, ci sono disfunzioni propriamente organiche come l’eiaculazione retrograda, in altri invece sono quasi esclusivamente psicologiche come nel caso dell’eiaculazione precoce, in quella ritardata e nel vaginismo.

Le terapie sessuali e il terapeuta saranno quindi diversi in base alla natura del disturbo.
Per i problemi di natura psicologica è necessario l'intervento dello psicoterapeuta sessuologo.
Per i problemi di natura organica sono necessari gli interventi specialistici del ginecologo per la donna e dell'andrologo per l'uomo o di un altro specialista nel caso in cui la causa del problema sia rintracciabile in una patologia specifica.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti