HomeNewsL'obesità può diminuire la fertilità maschile

L’obesità può diminuire la fertilità maschile

Sanihelp.it – L’obesità può diminuire la capacità di procreare degli uomini: è quanto sostiene uno studio condotto presso il Pennsylvania State University College of Medicine di Hershey e pubblicato sulla rivista journal Fertility and Sterility.

I ricercatori hanno seguito 87 uomini obesi di età compresa fra i 19 e i 48 anni: rispetto a uomini della stessa età i pazienti oggetto di questo studio evidenziano livelli ematici di testosterone più bassi e dispongono anche di quantità inferiori di ormone luteinizzante (LH) e ormone follicolo stimolante (FSH) entrambi fondamentali per la riproduzione.
L’eccesso di grasso corporeo, probabilmente, aumenta la conversione del testosterone ematico in ormoni di tipo estrogenico e gli estrogeni inibiscono la produzione degli ormoni LH e FSH.

Diversi studi di letteratura avevano già segnalato come spesso l’obesità si accompagni ad una diminuzione della libido e ad un aumento dell’incidenza della disfunzione erettile: questi due fattori sommati alle alterazioni ormonali sin qui descritte riducono la fertilità del maschio obeso.

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...