HomeSalute BenessereSaluteDiffusione delle polmoniti: quanto ne sappiamo

Diffusione delle polmoniti: quanto ne sappiamo

Sanihelp.it – Mycoplasma pneumoniae: il nome di questo agente eziologico si legge, ormai, quasi dappertutto.


Si tratta di un batterio intracellulare responsabile dell’eziopatologia di molte polmoniti atipiche. Perché in questo periodo è salito agli onori della cronaca e perché è alla base dell’epidemia di polmoniti in Cina e oggi anche in Francia?

A rispondere alla domanda ai microfoni di Radio Cusano è il professor Nino Cartabellotta della fondazione GIMBE : «Tenendo conto che la Cina, avendo allentato molto dopo i paesi europei il lockdown e tutte le misure restrittive, potrebbe avere questo rimbalzo di tipo immunologico soprattutto nelle fasce dei bambini più piccoli che di fatto si trovano scoperti da tutta una serie di anticorpi naturali. C’è assolutamente da stare tranquilli perché il mycoplasma pneumoniae ha anche altri antibiotici che hanno effetto. Ma questa è l’occasione per ribadire di non utilizzare antibiotici a caso senza specifica prescrizione medica».

Il professor Cartabellotta ha anche spiegato perché in Italia la vaccinazione Covid faccia così fatica: «Oggi questa reticenza nei confronti del richiamo ha cause diverse. Una è sicuramente quella della diffidenza alimentata dai no-vax che sono pochi ma, attraverso i canali di moltiplicazione delle loro informazioni e bufale, trovano persone che nell’incertezza non sanno cosa fare e l’effetto di moltiplica. Il secondo è il fenomeno della stanchezza vaccinale. In una situazione del genere, è evidente che ci si sia stancati di questi richiami, però adesso si parla di un solo richiamo annuale raccomandato per le popolazioni a rischio».

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...