Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Radiografie in 3D e con meno raggi per bimbi e anziani

di
Pubblicato il: 20-02-2012
Sanihelp.it - Si chiama EOS ed è un’apparecchiatura radiologica di nuova concezione, messa a punto dalla Società Aerospaziale francese, la prima in Italia e fra le primissime in Europa, che con una quantità minore di raggi rispetto a quella impiegata per una normale radiografia (ben 8 volte meno) e fino al 90% in meno rispetto alla TAC, permette di effettuare diagnosi estremamente precise e veloci.

Il software di cui è dotato consente a EOS di ricostruire lo scheletro intero in 3D, garantendo una valutazione di alta precisione delle curvature della colonna vertebrale, e uno studio degli aspetti posturali dei malati, in particolare di bambini e anziani, difficilmente valutabili con le tecniche tradizionali.

L’utilizzo  è particolarmente vantaggioso nei giovani portatori di patologie della colonna vertebrale che necessitano di un follow-up ripetuto nel tempo, per esempio un bambino affetto da scoliosi.

In questo modo è possibile non solo studiare le malattie degenerative della colonna dovute all’età medio-avanzata, ma anche risalire alle origini del problema. Si stima infatti che il 90% di queste problematiche, oggi sempre più frequenti dato l’invecchiamento della popolazione, sia espressione di un carico anomalo della colonna in fase precedente.

Utilizzando EOS il neurochirurgo può quindi stabilire con estrema precisione l’entità del danno subito dal paziente e valutarne la possibile evoluzione. Avvalendosi di questa tecnologia, è possibile intervenire in modo molto più mirato, preciso e meno invasivo per correggere la curvatura della colonna.

La visione tridimensionale, inoltre, evita distorsioni e consente misurazioni reali delle deviazioni assiali degli arti, cosa impossibile con RX standard anche total body. EOS risulta pertanto utile nelle correzioni di tali anomalie (displasie) in campo sia protesico sia osteotomico (chirurgia conservativa). Infine, l’utilizzo di EOS consente la visualizzazione e correzione di eventuali mal posizioni protesiche (revisioni).

Data la ridotta quantità di raggi che utilizza e l’elevata precisione delle immagini fornite EOS è, laddove indicato, destinato in un futuro a sostituire gli strumenti di radiologia tradizionale.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Istituto Clinico Humanitas

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti