Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La dieta Atkins vince su tutte

di
Pubblicato il: 02-04-2007

Un autorevole studio ha messo a confronto quattro diete tra le più note: la Atkins, povera di carboidrati, è la più efficace, ma bisogna fare attenzione...

Sanihelp.it - È più efficace la dieta Atkins, la Zona, la Ornish o la Learn? Uno studio americano pubblicato su Jama si è occupato di verificare quale, tra queste quattro diete molto diffuse negli Stati Uniti, rappresenti lo strumento migliore per perdere peso e per definire la relativa variazione dei parametri metabolici correlati. 
Per scoprirlo, sono state reclutate 311 donne sovrappeso di età compresa tra i 25 e i 50 anni, che hanno seguito per un anno una delle quattro diete in esame, sottoponendosi a valutazioni del peso corporeo e del profilo metabolico dopo 2, 6 e 12 mesi. Vediamo le caratteristiche dei quattro regimi dietetici analizzati:

- La dieta Atkins prevede l’assunzione in quantità illimitate di alimenti ad alto contenuto proteico, limitando al limite dell’eliminazione i carboidrati (massimo 20 grammi al giorno per i primi 2-3 mesi e 50 grammi in seguito). 
- La dieta Zona si basa anch’essa sulla riduzione dell’introito di carboidrati (40%), mentre proteine e grassi dovrebbero rappresentare entrambi il 30% dell’energia totale. 
- La dieta Ornish non rappresenta solo un regime alimentare, ma si propone anche come cura dello spirito, e prevede anche sessioni di meditazione e 20-60 minuti di attività fisica giornaliera. La quota di grassi non deve superare il 20% delle calorie totali. 
- La dieta Learn (acronimo di Lifestyle, Exercise, Attitudes, Relationship and Nutrition) segue le linee guida statunitensi: non taglia i carboidrati (55-60%), ma riduce i grassi al 10%, e prevede la pratica di attività fisica per ridurre le calorie ingerite. 

Al termine dei 12 mesi di indagine, il regime dietetico che ha favorito la maggiore perdita di peso corporeo è stata la Atkins, con una riduzione media di 4,7 kg, seguita dalla Ornish (-2,6 kg), dalla Learn (-2,2 kg) e, infine, dalla Zona (-1,6 kg). 
Per quanto riguarda i parametri metabolici, a 12 mesi la dieta Atkins è stata associata a valori più favorevoli di trigliceridi e colesterolo HDL, sebbene le differenze con gli altri gruppi non fossero statisticamente significative. Per quanto riguarda i valori di colesterolo LDL, la Learn e la Ornish hanno mostrato una maggiore riduzione, mentre la pressione sanguigna si è ridotta maggiormente con la dieta Atkins.
Sebbene i risultati dell’indagine abbiano promosso il regime dietetico della dieta Atkins, è bene ricordare che l’approccio più salutare per conquistare, o mantenere, il peso forma è basato su una dieta bilanciata e un adeguato livello di attività fisica, il tutto sotto controllo medico.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti