Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Speciale alimentazione anticancro

La soia anticancro

di
Pubblicato il: 18-06-2009

Alimento diffuso soprattutto in Oriente, contiene i fitoestrogeni che proteggono dai tumori dipendenti dagli ormoni, come il cancro al seno o alla prostata

Sanihelp.it - I componenti benefici contenuti nella soia sono gli isoflavoni, che si trovano in quantità elevata in tutti i prodotti a base di soia (fave, farina, latte, formaggio).
Sebbene sia una componente importante della cucina orientale, la soia è contenuta in moltissimi prodotti industriali, come wurstel, latticini, pane e biscotti; ma qui il contenuto di isoflavoni è assai ridotto.

Gli isoflavoni assomigliano agli estrogeni, gli ormoni femminili, e a volte vengono chiamati fitoestrogeni (ormoni vegetali).
I fitoestrogeni proteggono dalla maggior parte dei tumori dipendenti dagli ormoni, come il cancro del seno o alla prostata.
Il loro meccanismo d'azione è semplice: si legano ai recettori degli estrogeni e occupandone il posto, impediscono agli ormoni di interagire con la cellula.
Numerosi studi epidemiologici, effettuati soprattutto su donne dell'Estremo Oriente, hanno dimostrato che chi consuma almeno 50 grammi al giorno di soia vede dimezzare il rischio di cancro al seno.
Non tutti gli studi però dannp risultati analoghi. La spiegazione più probabile sarebbe che oltre alla quantità di soia giornaliera, conta molto anche quando questo consumo inizia. Bisogna infatti cominciare da giovani perché l'effetto protettivo sulle cellule del seno faccia davvero effetto.




FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
AIRC

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti