HomeBellezzaCinquantenni: il vero stress sono le rughe

Cinquantenni: il vero stress sono le rughe

Sanihelp.it – Altro che lavoro, le donne sono in ansia per le rughe. Come spiega Giulio Basoccu, chirurgo estetico, responsabile della Divisione di Chirurgia Plastica Estetica e Ricostruttiva dell'INI, Istituto Neurotraumatologico Italiano: «Per una cinquantenne su tre i segni dell'invecchiamento stressano più del lavoro e in qualche caso anche della famiglia. Abbiamo proposto a trecento donne tra i 45 e i 55 anni di partecipare a un sondaggio attraverso il quale volevamo capire in che misura i segni dell'invecchiamento possono creare problemi; abbiamo pensato a una scala di situazioni in grado di attivare stress: lavoro, gestione della famiglia, routine quotidiana, rapporto con il coniuge, segni dell'invecchiamento. Il risultato è stato che per una donna su tre le rughe stressano più del lavoro e in qualche caso più della famiglia. Per la maggior parte delle donne fonte di stress sono soprattutto lavoro e famiglia, come ci aspettavamo del resto, ma i segni dell'invecchiamento vengono comunque messi al terzo posto.

Chi ha messo le rughe al primo posto come maggiore fonte di stress ritiene che sentirsi bene con se stessi sia fondamentale per poi affrontare con più energia le altre situazione della vita. E per molte donne, superati i 45 anni, l'aspetto fisico è importante. Mantenersi in forma, cercando di combattere i segni dell'invecchiamento, evita a una donna di deprimersi; guardarsi allo specchio e piacersi dà tranquillità, aumenta l'autostima, c'è maggiore apertura verso il mondo. Questo spiega anche l'aumento in questi ultimi anni di interventi di chirurgia e medicina estetica per possano aiutare a invecchiare meglio, che possano correggere i segni inevitabili del tempo che passa come minilifting, fillers, botox».

Video Salute

FonteAsca

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...