Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La parola agli esperti

Subito toniche e leggere: le regole salva-gambe

di
Pubblicato il: 09-06-2020

Provate dal lungo lockdown, gonfie e pesanti, le gambe hanno bisogno di un accurato programma di remise en forme. Tutti i consigli.


Subito toniche e leggere: le regole salva-gambe © iStock

Sanihelp.it - Con l'aumentare delle temperature e la lunga sedentarietà imposta dal lockdown (aggravata da un'alimentazione più calorica del solito), le gambe hanno sofferto e ora che è il momento di scoprirle, non sono pronte a esibire leggerezza e tonicità. 

«È possibile che si avverta un senso di pesantezza e gonfiore che potrebbe aggravarsi con l'arrivo del caldo - conferma Sergio Noviello, medico e chirurgo estetico, direttore sanitario di Sergio Noviello Cosmetic Surgery & BAT Centre - Sì a nuoto, bicicletta e corsa. Sono utili, a casa, i getti di acqua fredda sulle gambe o i pediluvi con erbe rinfrescanti, ma può bastare anche del semplice sale da cucina, alternando acqua fresca e tiepida. L'acqua ha un effetto benefico sulla circolazione, stimolando la vasocostrizione periferica. Inoltre, è sempre valido il rimedio della nonna: tenere sollevate le gambe durante la notte è un classico per combattere il gonfiore. No al cuscino sotto le ginocchia, sì a un supporto sotto il materasso. 

L'alimentazione è molto importante. Sì a frutti rossi, fragole, agrumi e kiwi che favoriscono i processi depurativi. Si consigliano in generale alimenti con poco sale. Ridurre consumo di insaccati, formaggi e cibi grassi. Bere più di due litri di acqua al giorno e preferire come snack spremute e succhi con poco o senza zucchero.

Il consiglio è ridurre il consumo di carni rosse e cibi elaborati preferendo pesce, carni bianche, legumi, frutta e verdura. Importante contenere anche la quantità di carboidrati, optando per riso integrale e cereali. Fondamentale idratarsi regolarmente: bastano 8-10 bicchieri di acqua al giorno, ricorrendo anche a tè e tisane non zuccherate. Ottimo bere centrifughe, frullati e spremute, sempre senza zucchero o con ridotte quantità».

Altri consigli utili:

1. utilizzare scarpe comode, non troppo alte e strette ma neppure eccessivamente basse
2.  non fumare: il tabagismo ha effetti negativi soprattutto sulle arterie e nel sistema cardio-circolatorio

3. sollevarsi ogni 30 minuti sulla punta dei piedi, facendo lavorare le caviglie, oppure muovere qualche passo più volte al giorno, può aiutare il flusso venoso ed evitare la fastidiosa sensazione di caviglie e gambe gonfie e appesantite.
4. fare automassaggi delicati con entrambe le mani: una leggera pressione dall’inguine (punto più vicino al linfonodo) verso il ginocchio per convogliare la linfa nella stazione dei linfonodi inguinali.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
redazione

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?