HomeTest e psicheMa il colpo di fulmine, esiste?

Ma il colpo di fulmine, esiste?

Relazioni

Sanihelp.it – Il mondo del cinema e della letteratura hanno spesso raccontato il fascino del colpo di fulmine: quell'incontro fortuito, dirompente, disarmante con un'altra persona che inspiegabilmente ci attrae al punto tale da pensare di fare di tutto per conoscerla, rivederla, frequentarla.

Lo scorso anno, Walt Disney Animation Studios ha prodotto Paperman, in corsa agli Academy Awards 2013 come Miglior cortometraggio di animazione. A un impiegato newyorkese sfugge di mano, alla fermata del treno, un foglio che vola in faccia a una ragazza. Questa restituisce il foglio al proprietario, lasciandovi involontariamente impresso il segno del rossetto. George, rapito dalla sorridente figura, non fa in tempo a rivolgerle la parola: la ragazza è già salita sul treno che la porterà via. Il seguito si gioca tra due grattacieli nei tentativi appassionati, assurdi e ostinati di George di attirare l'attenzione di lei attraverso aeroplani di carta.

Il corto è un elogio all'incontro, alla costanza di chi spende tempo ed energie (anche a costo di farsi riprendere dal proprio capo) per stabilire un contatto con qualcuno di cui non sa nulla, alla bellezza e allo stupore che la vita può raccontare. Ci siamo chiesti se, al di là della magia Disney, ci sia ancora chi si lasci affascinare in questo modo da un incontro, in un tempo in cui siamo immersi nella rete e nelle relazioni veloci, se ci sia ancora chi si affanni per scoprire cosa si celi dietro uno sguardo, un sorriso o una figura che non hanno nome e spesso nemmeno voce.

Secondo il dottor Marco Rossi, psichiatra e sessuologo, i Paperman odierni esistono eccome. Accade spesso che le persone vogliano ritrovare qualcuno che hanno semplicemente visto o con il quale hanno scambiato qualche parola, sono stati creati anche siti web per aiutare queste ricerche. Possiamo affermare ancora una volta che a comandare è la fatalità e che spesso dimensioni di imprevisto diventano occasione d'amore.

Il cosiddetto colpo di fulmine si concentra in un momento, in un istante preciso (il richiamo è al classico Eros con la freccia) e riguarda la persona nella sua interezza. Si tratta di un coinvolgimento psicofisico in cui viene attivata la componente fisica e anche quella emotiva. Il semplice vedere qualcuno che piace attiva una sola area del cervello, mentre il colpo di fulmine lo stimola interamente. Ed è per questo che risulta sconvolgente: in gioco non c'è solo un'attrazione corporea, puramente fisica, ma anche un trasporto mentale.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...