Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Speciale Talassoterapia

Le alghe e l'algoterapia

di
Pubblicato il: 16-03-2010

Gli organismi del mare, le alghe, contribuiscono al benessere dell'organismo per la loro ricchezza di nutrienti, come vitamine, proteine, sali minerali e oligoelementi.

Le alghe e l'algoterapia © Photos.com Sanihelp.it - Un altro elemento fondamentale della talassoterapia sono le alghe, organismi ricchissimi di vitamine, oligoelementi e sali minerali e dalle proprietà straordinarie: purificano l’organismo, tendono ad abbassare il tasso di colesterolo, sono antiossidanti e intervengono sul metabolismo.

Le alghe possono essere impiegate fresche o essiccate, con applicazioni locali, fatte con il prodotto riscaldato, oppure disciolte in acqua marina per bagni, oppure ancora assunte per bocca sotto forma di integratori.

L’ uso dell'argilla impastata con acqua di mare calda e alghe ha proprietà curative orientate in particolare alle ossa, trasmettendo alle parti del corpo interessate un calore assorbente nell’essiccazione, ideale soprattutto a chi soffre di forme reumatiche, artriti, rigidità articolare, lesioni e in casi di osteoporosi e di rachitismo.

Secondo i casi, il contenuto di alghe nel fango applicato viene variato, si tratti di alghe fresche o essiccate.

Esistono diversi tipi di alghe, le principali sono:

Brune: sono drenanti. Le kombu sono ricche di vitamina A B1 B2 C B6 B12; di iodio responsabile del metabolismo energetico; ricchissima di calcio. Su 100 grammi di prodotto fresco contiene 800 mg di calcio contro i 100 mg del latte, i 65 mg delle uova e i 330 mg del pesce. L' agar agar è utile per pulire l' intestino. La kelp è ricca di aminoacidi, di acido aspartico, di acido glutammico, di alinanina, lisina e glicina, che stimolano l' attività celebrale, aiutano a non scivolare nella depressione e, di conseguenza, nella fame emotiva.

Azzurre: sono ricche di proteine. Ne fanno parte le spiruline ricche di ferro, fosforo, calcio e magnesio. Contengono percentuali di vitamina A e B12 più elevate di quelle rilevate nel fegato essiccato. Ci sono poi le clorelle, alghe dell' Africa equatoriale impiegate per estrarre antibiotici. Il 50% del loro peso e rappresentato da proteine e sono anche ricche di vitamina A B E e di potassio. Agiscono come rimeneralizzanti e regolatori degli intestini colitici. In commercio troviamo la clorofilla magnesiaca, che aita a liberare dai gonfiori intestinali.

Verdi: sono quelle più ricche di vitamine. Tra queste spicca la lattuga di mare, ricca di vitamina A.

Rosse: hanno potere disinfettante. Una delle principali è la corallina rubens, che regolarizza il metabolismo degli zuccheri.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
www.talassoterapia.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti