Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Bambini ansiosi possono diventare adolescenti depressi

di
Pubblicato il: 20-01-2014
Sanihelp.it - Essere geneticamente ansiosi predispone alla depressione in adolescenza, soprattutto se l’ambiente familiare è particolarmente stressante. Questo il risultato dello studio condotto dai ricercatori dell’Istituto Scientifico  Medea – La Nostra Famiglia di Bosisio Parini (Lecco), in collaborazione con il Dipartimento di Neuroscienze Cliniche di Villa San Benedetto Menni di Albese con Cassano (Como).

Il lavoro ha coinvolto 300 ragazzi che sono stati seguiti per un periodo di 5 anni. Dopo il periodo di valutazione è stato dimostrato che fanciulli ansiosi con un assetto genetico sfavorevole sul funzionamento del sistema della serotonina sviluppano più facilmente una depressione clinica in adolescenza se vivono situazioni familiari stressanti.

Una minore funzionalità del sistema della serotonina predispone a una maggiore stabilità di tratti di personalità ansiosi, evidenzia la responsabile del team di ricerca Maria Nobile. Ebbene, i fanciulli (12/14 anni) con tratti di ansia elevati ed esposti a situazioni familiari particolarmente stressanti, durante l’adolescenza possono sviluppare una depressione. Invece, le stesse situazioni familiari difficili, quando si presentano durante l’adolescenza (16/18 anni), non sono più vissute come fattori stressanti e quindi non si associano alla comparsa di depressione. Al contrario, a questa età inizia ad avere molta più importanza il contesto socio-economico ambientale e di conseguenza l’ambiente scolastico, di quartiere e delle amicizie che gli adolescenti si trovano a frequentare.

Questo studio sottolinea l’importanza dell’ambiente familiare sul destino dei ragazzi che nascono ansiosi per una predisposizione genetica. Un ambiente sereno ed equilibrato diventa necessario per proteggere i ragazzi ansiosi dalla possibilità di diventare depressi da adulti.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Studio dell'Istituto Scientifico Medea – La Nostra Famiglia di Bosisio Parini (Lecco), in collaborazione con il Dipartimento di Neuroscienze Cliniche di Villa San Benedetto Menni di Albese con Cassano (Como)

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti