Logo
Le parole più cercate: Dieta Abbronzatura Ernia
Ricerca personalizzata Google

Esami di laboratorio - Coagulazione

Proteina S

La proteina S è prodotta dal fegato e si trova circolante nel plasma. È un cofattore della proteina C, accelerando l'inattivazione dei fattori V° e VIII°.

Viene usato per la valutazione di pazienti che presentano ipercoagulabilità.
Con proteina S diminuita si ha un aumento del rischio di trombosi.

PRIMA DEL TESTPRIMA DEL TEST:Non si necessita di digiuno prima del test.
PRASSIPRASSI:Si raccoglie un volume di sangue di 7 ml in una provetta contenente citrato di sodio, con tappo color azzurro.
Mescolare il campione capovolgendo la provetta delicatamente.
DOPO DEL TESTDOPO DEL TEST:In seguito a prelievo, esercitare una leggera pressione sul punto di puntura.
VALORI NORMALI:60-150%
VALORI ANORMALI DIMINUITI:
se i valori sono inferiori (valori bassi) rispetto ai valori normali si potrebbe trovarsi in una o più delle seguenti condizioni o patologie.
- Consumo eccessivo (nella coagulazione intravascolare disseminata)
- Deficit di vitamina K
- Deficit familiare di proteina S
- Gravidanza
- Patologia renale
FATTORI CHE INFLUENZANO:Fattori che influenzano i risultati delle analisi sono in primo luogo l'emolisi dei campioni.

Asparaginasi, contraccettivi orali e warfarin alterano i livelli dei risultati, riducendoli.
a cura di Alessia Palmeri
Fonte: Manuale di tecniche diagnostiche ed esami di laboratorio; McGraw-Hill
Esami medici dalla A alla Z; Tecniche Nuove
Interpretazione dei dati di laboratorio; Edizioni Minerva Medica
Dottoressa Lorenza Rimassa, Vice Responsabile dell’Unità operativa di Oncologia Medica e Dirigente medico presso Humanitas Cancer Center.
Torna alla ricerca degli esami