Logo
Logo
Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Video
Gallery - Copia il vip
Home > Esami del sangue > Test del dimero D - Esami di laboratorio

Esami di laboratorio

Test del dimero D

Il dimero D è un prodotto della fibrinolisi, in seguito a dissoluzione del coagulo di fibrina.
Questa misurazione permette di quantificare l'attività del processo fibrinolitico e della trombosi vascolare.

Viene usato per escludere alcune patologie dai possibili sintomi del paziente, quali trombosi venosa profonda (DVT) e embolia polmonare.
È un esame per diagnosticare la coagulazione intravascolare disseminare e ad oggi si pensa al dimero D come elemento per valutare una terapia anticoagulante.

INDICAZIONI:La valutazione del dimero D in pazienti con bassa probabilità clinica di DVT, serve per escludere tale patologia:
- saggio quantitaivo del dimero D negativo: esclusione di DVT prossimale degli arti inferiori e distale (polpaccio)
- saggio del dimer
PRIMA DEL TESTPRIMA DEL TEST:Non si necessita di digiuno prima del test.
PRASSIPRASSI:Si raccoglie un volume di sangue di 7 ml in una provetta contenente citrato di sodio, con tappo azzurro.
DOPO DEL TESTDOPO DEL TEST:In seguito a prelievo, esercitare una leggera pressione sul punto di puntura.
VALORI NORMALI:< 250 µg/l (unità SI: < 1,37 nmol/l)
VALORI ANORMALI AUMENTATI:
se valori sono superiori (valori alti) rispetto ai valori normali si potrebbe trovarsi in una o più delle seguenti condizioni o patologie.
- Cardiopatia
- Coagulazione intravascolare disseminata
- Eclampsia
- Embolia polmonare
- Epatopatia
- Fibrinolisi
VALORI ANORMALI DIMINUITI:
se i valori sono inferiori (valori bassi) rispetto ai valori normali si potrebbe trovarsi in una o più delle seguenti condizioni o patologie.
- Gravidanza avanzata
- Infezione
- Periodo postoperatorio
- Trauma
- Trombosi arteriosa
- Trombosi venosa
- Tumore maligno
FATTORI CHE INFLUENZANO:Agenti antitrombolitici possono far innalzare i risultati del test.

In presenza di quantità elevate di fattore reumatoide (FR) si possono avere falsi positivi.
NOTE:Si ha la possibilità di comparsa di ematoma sul punto di venipuntura.
Per prevenire questo evento insegnare al paziente come controllare la zona.

Con test del dimero D positivo si ha un livello elevato di prodotti di degradazione della fibrinoli
a cura di Alessia Palmeri
Fonte: Manuale di tecniche diagnostiche ed esami di laboratorio; McGraw-Hill
Esami medici dalla A alla Z; Tecniche Nuove
Interpretazione dei dati di laboratorio; Edizioni Minerva Medica
Dottoressa Lorenza Rimassa, Vice Responsabile dell’Unità operativa di Oncologia Medica e Dirigente medico presso Humanitas Cancer Center.
Torna alla ricerca degli esami