Logo
Logo
Le parole più cercate: Dieta Abbronzatura Ernia
Ricerca personalizzata Google

Esami di laboratorio - Parametri per la diagnosi di calcoli

Calciuria

o Calcio urinario
Calcio nelle urine

Il calcio (Ca2+) è uno ione che ha molta rilevanza biologica; lo si ritrova nel circolo sanguigno sia allo stato libero (circa il 50%) che in forma legata a proteine plasmatiche, come l'albumina (circa il 50%). La maggior parte del calcio però lo si ritrova nei depositi nei denti e nelle ossa (circa il 98-99%), dove può essere rilasciato in caso di bisogno.
Le funzioni in cui il calcioè coinvolto sono principalmente la contrazione muscolare sia scheletrica che cardiaca, la trasmissione dell'impulso nervoso e la coagulazione.
Il calcio viene principalmente escreto con le feci, mentre il 99% del calcio filtrato dai reni viene riassorbito. Alti livelli di calcio urinario correlano con alti livelli ematici di calcio.
Questo esame viene usato per valutare gli effetti della vitamina D e la funzionalità delle ghiandole paratiroidi.

PRIMA DEL TESTPRIMA DEL TEST:Per l'esecuzione del test è necessaria la raccolta delle urine nel corso delle 24 ore in un contenitore con conservante.
Il paziente deve essere istruito riguardo alla raccolta dei diversi campioni, evitando di contaminarli con carta igienica o feci.
PRASSIPRASSI:Il laboratorio consegna al paziente il contenitore di raccolta con HCl come conservante.
La raccolta delle urine inizia la mattina, dopo la prima minzione, che non deve essere raccolta. Da questo momento devono essere contate le 24 ore.

Durante il periodo di raccolta, il contenitore va conservato al freddo.
È fondamentale raccogliere tutte le urine delle 24 ore; in caso di perdita accidentale di una minzione, sospendere il test e ripeterlo nuovamente dall'inizio.

Per evitare di contaminare le urine prestare la massima cura e maneggiare i campioni raccolti con guanti.
DOPO DEL TESTDOPO DEL TEST:Al termine della raccolta di tutte le urine, riconsegnare al più presto il contenitore in laboratorio, meglio se trasportato in ghiaccio.
VALORI NORMALI:0-300 mg/die (unità SI: 0-7,5 mmol/die)
VALORI ANORMALI AUMENTATI:
se valori sono superiori (valori alti) rispetto ai valori normali si potrebbe trovarsi in una o più delle seguenti condizioni o patologie.
- Acidosi tubulare renale
- Cancro metastatico
- Carcinoma mammario
- Carcinoma polmonare
- Eccesso di glucocorticoidi
- Intossicazione da vitamina D
- Iperparatiroidismo
- Ipertiroidismo
- Malattia di Paget
- Malattia di Wilson
- Mieloma multiplo
- Osteoporosi
- Sarcoidosi
- Sindrome di Cushing
- Sindrome di Fanconi
- Sindrome latte-alcali
VALORI ANORMALI DIMINUITI:
se i valori sono inferiori (valori bassi) rispetto ai valori normali si potrebbe trovarsi in una o più delle seguenti condizioni o patologie.
- Deficit di vitamina D
- Ipoparatiroidismo
- Malassorbimento
- Osteodistrofia renale
FATTORI CHE INFLUENZANO:In caso di urina alcalina si possono generare falsi negativi.
Tenere presente che i valori urinari di calcio sono più alti dopo i pasti.
Vi sono farmaci che contribuiscono a creare valori anormali:
- androgeni, anti-acidi, anticonvulsivanti, cloruro d'ammonio, colestiramina, diuretici mercuriali, fosfati, furosemide, ormone paratiroideo, steroidi anabolizzanti e vitamina D sono farmaci che provocano un aumento dei valori di calcio urinario
- aspirina, contraccettivi orali, corticosteroidi, diuretici tiazidici e indometacina sono farmaci che provocano una diminuzione dei valori di calcio urinario.
a cura di Alessia Palmeri
Fonte: Manuale di tecniche diagnostiche ed esami di laboratorio; McGraw-Hill
Esami medici dalla A alla Z; Tecniche Nuove
Interpretazione dei dati di laboratorio; Edizioni Minerva Medica
Dottoressa Lorenza Rimassa, Vice Responsabile dell’Unità operativa di Oncologia Medica e Dirigente medico presso Humanitas Cancer Center.
Torna alla ricerca degli esami